venerdì 30 marzo 2012

Arrosto di vitello

Ciao golosastri!
Sta arrivando il caldo qui, o almeno, sembrerebbe già arrivato. E visto che fra un pochino suderò solo all'idea di mettermi er più di 10 minuti ai fornelli, ne ho approfittato per fare un arrosto, probabilmente l'ultimo per mooolto tempo. Un arrostino semplice, profumato con un po' di alloro rosmarino emisti vari, tanto latte ad ammorbidirne le carne e patate al forno come contorno. Semplice ma sempre buno. Per comodità ho deciso di farlo ai fornelli, ma si può fare tanquillamente anche in forno. E apro una parentesi. Non so da voi ma da me, in famiglia, l'arrosto non è un arrosto fatto bene se non ha il "grass de rost" che tradotto sarebbe il grasso dell'arrosto, cioè quel fondo di cottura scuro bello denso, dal caratteristico sapore di concentrato di carne, che si forma durante la cottura, che è buono da dio!
Ma vediamo cosa ho combinato.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
- 1 kg di cappello di prete
- due noci di burro
- olio
- sale, pepe e misto aromi per arrosti
- qualche foglia di alloro
- del rosamrino
- 1 litro di latte
- 1 bicchiere di brandy
- 8 patate


In una capiente pentola sciogliamo il burro in qualche cucchiaio di olio. Lasciamolo colorare e poi rosoliamo bene la carne su tuttti i lati. Mi raccomando non bucatela, altrimenti perderà tutti i succhi durante la cottura. Aiutatevi con due cucchiai o con le pinze per girarla. Una volta rosolata salate, pepate, e unite gli odori. Quindi innaffiate col brandy (occhio che può fare la fiammata, a me una volta l'ha fatto, panicooo già vedevo la cucina in fiamme, non si spegneva più... alta 30 cm... ho afferrato un pentolino che era nel lavandino, contenete acqua e the della mattina e via a spegnere l'ingendio... però la carne sono riuscita a salvarla quella volta,... ma che paura!!). Dicevo... dopo che siete scampate all'eventuale fiammata, lasciate evaporare per bene quindi iniziate la cottura a fiamma media aggiungendo un po' di latte e continuando ad aggiungerlo ogni volta che si sarà ritirato. Non lasciatelo mai ritirare troppo però altrimenti rischiate che bruci. Girate di tanto in tanto la carne. Cuocete per quasi 2 ore. Verso la fine staccate il fondo di cottura con un mestolo di legno e, mentre tagliate la carne, lasciate che si sciolga bene.
Le patate invece facciamole al forno. Le peliamo, le tagliamo a tocchetti e le mettiamo in una teglia con un filo di oloi, qualche fiocchetto di burro, sale, pepe, alloro, rosmarino e una spolverata di paprika. In forno a 180 gradi per 20 minuti circa.
Buon appetito!

4 commenti:

  1. La Francy ci delizia sempre con piattini irresistibili!!!!Brava!!!!Un bacione

    RispondiElimina
  2. mamma che sughino attraente!!!

    RispondiElimina
  3. Buonissimo !!! Da pucciarci il pane...mmmm

    RispondiElimina
  4. Quanto è invitante... complimenti!
    Da oggi sono dei tuoi, se ti va, passa anche tu da me!
    Sabry

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un commento ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...